D.P.C.M. 18 ottobre 2020: Le principali novità

 

“In questi mesi anche a Quattro Castella siamo riusciti a mantenere la diffusione del contagio a livelli accettabili. Grazie a tanti sacrifici e a tanto lavoro è stato possibile riaprire le scuole, riprendere il lavoro, curare gli ammalati, ripristinare i servizi sanitari sospesi. Non è stato ancora possibile riprendere alcuni servizi ma è fondamentale non arretrare.
Per questo è essenziale:

– mantenere le precauzioni fondamentali (distanza interpersonale, mascherina, igienizzazione frequente)

– richiedere lai vaccinazione anti influenzale. Sono molto più numerose le persone a cui è suggerita.

– applicare in modo rigoroso le nuove regole.”

Alberto Olmi
Sindaco
Comune di Quattro Castella

*****************************************************************************

Il 18 ottobre il Presidente del Consiglio dei Ministri e il Ministro della Salute hanno firmato il nuovo D.P.C.M.  che apporta modifiche parziali al precedente D.P.C.M. del 13 ottobre, allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Le norme in esso contenute sono entrate in vigore il 19 ottobre e saranno efficaci fino al 13 novembre 2020.

Ecco le principali novità introdotte:

MASCHERINE

– obbligo di portare sempre con sé la mascherina.

– obbligo di indossare la mascherina  in tutti i luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto (ad eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo una condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi).

– è fortemente raccomandato l’utilizzo della mascherina all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi.

NON E’ OBBLIGATORIO ULTILIZZARE LA MASCHERINA:

  • Per bambini di età inferiore ai 6 anni
  • Per soggetti affetti da patologie /disabilità che ne rendono incompatibile l’utilizzo
  • Soggetti che svolgono attività sportiva

 

ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE

– sono consentite dalle ore 5 alle ore 24,00 con consumo al tavolo (e con il limite di massimo 6 persone per tavolo)

– sono consentite fino alle ore 18,00 in assenza di consumo al tavolo

– è sempre consentita la consegna a domicilio (nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per il confezionamento che per il trasporto)

– l’asporto (ad esempio attività artigianali come pizzerie al taglio, gelaterie, piadinerie, kebab,….) è  consentito fino alle ore 24,00, con divieto di consumazione sul posto o nelle immediate vicinanze.

– restano comunque aperti gli esercizi di somministrazione siti in ospedali, aeroporti, aree di servizio situate lungo le autostrade.

MANIFESTAZIONI PUBBLICHE

Sono consentite solo in forma statica a condizione che sia rispettato il distanziamento  sociale prescritto.

 

SPETTACOLI APERTI AL PUBBLICO /EVENTI /RIUNIONI

– Sia che si svolgano al chiuso (in sale cinematografiche, teatri, sale concerto) o all’aperto possono svolgersi solo con posti  preassegnati e distanziati.

– numero massimo di  1000 spettatori per gli spettacoli che si svolgono all’aperto e di 200 spettatori per gli spettacoli che si svolgono al chiuso (per ogni singola sala).

– sono comunque sospesi gli eventi  (al chiuso o all’aperto) che implichino assembramenti, nei quali non è possibile il rispetto dei protocolli-linee guida idonei a prevenire il rischio di contagio.

– sono sospese le attività che hanno luogo in sale da ballo, discoteche e similari (al chiuso e all’aperto)

-sono sospese le attività convegnistiche o congressuali  ad eccezione di quelle che si svolgono  con modalità a distanza

– tutte le cerimonie pubbliche si svolgono  nel rispetto dei protocolli vigenti e  condizione che siano assicurate idonee misure  per limitare la presenza di pubblico

– le riunioni nell’ambito delle pubbliche amministrazioni si svolgono in modalità a distanza (salvo motivate ragioni)

– è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private  in modalità a distanza

FESTE

– sono vietate le sagre e le fiere locali

– sono vietate le feste private al chiuso o all’aperto

– le feste conseguenti a cerimonie  civili o religiose sono consentite con la partecipazione di massimo 30 persone, nel rispetto dei protocolli e linee guida vigenti.

– relativamente alle abitazioni private è raccomandato  evitare feste e  ricevere persone non conviventi in numero non superiore a 6

– Sono consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale ed internazionale previa adozione di protocolli validati dal Comitato Tecnico Scientifico e comunque nel rispetto del distanziamento

 

ATTIVITA’ SPORTIVA, MOTORIA

– all’aperto attività sportiva di base consentita, nel rispetto della distanza di sicurezza di almeno 2 metri, e di  un metro per ogni altra attività.

– l’attività svolta presso palestre, piscine, circoli sportivi è consentita sempre nel rispetto del distanziamento sociale e del divieto di assembramento in conformità con i protocolli linee guida in vigore .

– vietate le competizioni amatoriali connesse agli sport di contatto;

– lo svolgimento di sport di contatto è consentito solo da parte di società professionistiche e dilettantistiche (ma riconosciute dal Coni o dal Comitato Paralimpico), nel rispetto dei protocolli in vigore emanati dalle rispettive federazioni sportive nazionali.

– sono consentiti solo gli eventi e le competizioni relative a sport individuali e di squadra riconosciuti d’interesse  nazionale o regionale dal Coni, dal Comitato Italiano Paralimpico e dalle rispettive federazioni sportive nazionali; per tali eventi è consentita la presenza di pubblico con una percentuale massima di riempimento del 15%  rispetto alla capienza totale dell’impianto e comunque non oltre il massimo di 1000 spettatori per eventi sportivi all’aperto e di 200 per eventi al chiuso.

SALE DA GIOCO, SALE SCOMMESSE

La loro attività è consentita dalle ore 8 alle ore 21,00.